Vitamina C e Coronavirus

In seguito al dilagare della patologia nota col nome di Covid-19 (causata dal virus SARS-Cov-2) numerose sono state le discussioni sull’eventuale attività preventiva e terapeutica della vitamina C, fino ad arrivare a vere e proprie fake news, nelle quali si asseriva che addirittura fosse integrata in un protocollo ospedaliero come farmaco per la cura della suddetta patologia.

Allo stato attuale delle conoscenze medico scientifiche sappiamo che la Vitamina C:

  • ha un ruolo aggiuntivo, prevalentemente, nella prevenzione di diverse infezioni virali; da alcuni studi sembra emergere infatti che, non agisca come antivirale una volta concretizzata l’infezione, ma funga da immunomodulatore precedentemente all’infezione stessa (migliorando le funzionalità di leucociti, linfociti e macrofagi).
  • essendo un potente antiossidante, è in grado di ridurre i radicali liberi dell’ossigeno (elevati in corso d’infiammazione, quindi anche nel caso di infezione virale), oltre che ripristinare altri antiossidanti intracellulari.

Possiamo dunque affermare che la Vitamina C può avere un ruolo interessante, non come “vaccino” ne come terapia, ma come elemento aggiuntivo e integrativo che tutti noi dovremmo includere correttamente nella nostra alimentazione, per mettere il nostro organismo in una miglior condizione preventiva e riparativa.

La Vitamina C riveste un ruolo particolare anche per quanto riguarda la cura esteriore della nostra pelle e del nostro corpo. Grazie alle sue proprietà antiossidanti, e stimolanti l’attività dei fibroblasti (le cellule che producono collagene), ci aiuta a contrastare la comparsa o il peggioramento di rughe, capelli meno luminosi, e cedimenti cutanei diffusi.

La vitamina C è contenuta soprattutto negli alimenti freschi, come frutta e verdura, in particolare peperoni, kiwi, cavolfiori, agrumi, fragole e spinaci.

Per assicurare un buon apporto di vitamina C è necessario consumare questi alimenti freschissimi, preferibilmente crudi o poco cotti.

Possiamo anche integrare l’assunzione di questa vitamina con un dosaggio di 500-1000 mg al giorno.

WhatsApp Chatta con noi